lunedì 19 maggio 2008

Ibracadabra, scudetto all'Inter


Il 16° tricolore è cucito sulle maglie dei neroazzurri, la asquadra dei Moratti vince così il suo terzo scudetto consecutivo, forse il più vero e più sudato. Protagonista assoluto di questa domenica di gioia è sicuramente Ibraimovic, l'attaccante neroazzurro, entrato nel secondo tempo, ha trascinato i suoi compagni alla conquista del campionato con una straordinaria doppietta, mix di tecnica, potenza e voglia di vincere. La stella svedese ha letteralmente trascinato i suoi che, sino a quel momento, non erano riusciti a segnare il gol necessario e anzi, avevano incontrato qualche difficoltà. Sono stati novanta minuti molto intensi, sino alla fine dei primi 45° la Roma era campione d'Italia, all'inizio del secondo tempo il Milan aveva acciuffato la qualificazione alla champions e l'Empoli era salvo, sembrava veramente che si stessero avverando i sogni più fantasiosi di tantissimi tifosi. Poi, improvvisamente, Inter in vantaggio, Osvaldo segna il gol della vita a Torino e il Catania in seguito a un forcing straordinario riesce a pareggiare i conti con la Roma. Ma questo campionato è stato bello ed appassionante proprio per questo motivo, continui ribaltoni e mille emozioni. Alla fine dei novanta minuti però ha forse vinto chi più se lo meritava: L'inter, che è rimasta in testa a questo campionato si dal'inizio e che ha dimostrato più volte di essere una squadra straordinaria. La fiorentina, che ha sempre mantenuto saldo il quarto posto ed è anche riuscita a fare bene in Europa con una squadra sicuramente meno attrezzata dei rossoneri e il Catania infine che ha meritato questa salvezza trascinata anche da un ottimo Zenga che finalmente ha trovato spazio anche in Italia.
Oggi vanno tutti in vacanza, aspettando l'europeo e il calciomercato estivo dove Milan, Juventus, Roma e anche Fiorentina dovranno impegnarsi molto per riuscire a colmare un pò il gap con i neroazzurri. Buone vacanze a tutti.