sabato 26 gennaio 2008

Se l'Inter compra ancora


In Italia ormai da due anni a questa parte esiste praticamente una sola squadra che domina e spadroneggia nel nostro campionato. L'Inter ha costruito grazie al supporto di un ottimo tecnico, una società che finalmente compra bene e appunto l'inserimento di tasselli fondamentali come quelli di Maicon, Cambiasso e Ibra una squadra che non ha rivali sul piano della carta e ancora meno su quello del campo. A livello continentale lo strapotere della banda Mancini è meno evidente, ma probabilmente era solo un fattore psicologico, non si diventa subito grande squadra e grande gruppo senza la giusta esperienza. Quella esperienza che ora sembrerebbe appartenere all'Inter e che gli potrebbe dare la giusta forza per fare il grande slam. In questi giorni di mercato si rincorrono però le voci di un Moratti sempre più goloso, ora vuole proprio tutto e lo vuole per molto tempo. E' infatti pronto a ritornare pesantemente sul mercato per dare al suo tecnico un giocatore di livello mondiale che probabilmente riuscirebbe a spostare gli equilibri ancor più dalla sua parte. I primi obiettivi sono quelli di Lampard e Diarra. I due centrocampisti in forza rispettivamente al Chealse e al Real sarebbero il tassello mancante per questo squadrone, il secondo centrocampista da affiancare a Cambiasso per avere così una coppia di centrali che farebbe invidia a chiunque. Il problema sorgerebbe se queste voci si rivelassero vere e fondate e noi il prossimo anno ci trovassimo di fronte a una squadra senza punti deboli. Infatti le dirette inseguitrici già adesso subiscono lo strapotere della squadra milanese, ulteriori tasselli andrebbero a far aumentare il divario tecnico fra le compagini del nostro campionato. Dire che questo è un problema non è esattamente il punto di vista dei tifosi interisti, ma sicuramente rappresenta il pensiero di tutti gli altri che si vedranno a dover lottare sin dall'inizio per un dignitoso secondo posto.

Nessun commento: