mercoledì 23 gennaio 2008

Rieccoli!


Ormai si sa, le avventure fuori dall'Italia no portano molto bene ai nostri giocatori.Chissà forse siamo un pò simili ai brasiliani in questo, ci facciamo prendere dalla nostalgia di "casa". Così succede che anche questo mercato di riparamento è perlopiù dedicato a quei giocatori che con diverse fortune hanno cercato di imporsi a livello internazionale per poi scoprire di non essere all'altezza o per il più delle volte di non riuscire ad ambientarsi ad un calcio così diverso. Eè il caso di Riganò, Storari, Lucarelli e sopratutto Biachi. Il promettente attaccante ex reggina pagato fior di sterline dal Mancester City, dopo un inizio con il botto non è riuscito a impressionare e ora sembra proprio essere a un passo dalla lazio. La squadra di Lotito con un esborso di 12,5milioni di euro dovrebbbe riuscire a far suo il cartellino della punta. Riganò e storari sono sicuramente bravi giocatori che faranno molto comodo alle rispettive squadre. Lucarelli sarà forse ancora una volta fondamentale nel trascinare il Parma a una facile salvezza, almeno è quello ke sperano i dirigenti del club emiliano che, hanno sostenuto anche delle spese elevate per portare in porto l'operazione. Il Cagliari invece spera che l'esperto Storari possa dare un buon contributo in fase difensiva, proteggendo bene i pali della squadra rossoblu e dando sicurezze alla difesa.

Se si escludono questi graditi ritorni il meracto è pressochè paralizzato, con i grandi nomi che ovviamente non si muoveranno certo a Gennaio. L'unica società che spera di chiudere dei contratti importanti in queste settimane è la Juventus. Il milan è completamente immobile, dopo l'arrivo ufficiale di Pato i dirigenti rossoneri non si muoverano più sul mercato. Anche l'inter pare abbia finito i suoi piccoli ritocchi. L'arrivo di maniche è infatti utile per far girare e riposare gli uomini del centrocampo sempre più risicato. Ad oggi se l'operazione di Bianchi fosse confermata anche ufficialmente, sarebbe sicuramente il colpo migliore di questo mercato di riparamento.

Nessun commento: