giovedì 24 gennaio 2008

Milan dov'eri?


E la prima giornata da recuperare dei rossoneri è stata giocata ieri sera in concomitanza dell'andata dei quarti di Coppa Italia. Era l'occasione per i rossoneri per rosicchiare dei punti alle dirette concorrenti per il quarto posto, ma le ambizioni del club milanese hanno subito un duro stop incappando in una inattesa quanto clamorosa sconfitta. Non è bastato il gioiellino Pato che ovviamente a quella giovane età non potrà certo trascinare la squadra di Ancelotti, anzi proprio sui piedi della giovane punta sul risultato di 1-0 per i rossoneri, andati in vantaggio grazie a una deviazione decisiva di Doni su tiro di Gattuso, c'è stato il clamoroso errore del diciottenne che non ha finalizzato con il gol la bella azione. Troppo poco per una squadra che a dire della dirigenza è perfetta così, una squadra che lotta per il quarto posto solo perchè è stata coinvolta nella lotta per la coppa del mondo per club e quindi non ha dato la giusta importanza alla prima fase del campionato. Bhè ora che il problema degli attaccanti a dire della società è stato risolto, ora che la concentrazione dovrebbe essere finalizzata al perseguimento del posto in Champions bhè, il Milan rimane sempre lo stesso. Senza le giornate si dei singoli e un gioco spumeggiante i rossoneri non riescono mai a portare a casa il risultato. Non è certo quella squadra cinica che fa valere la sua forza in ogni occasione che gli capiti. Ha bisogno di ritmo, grandi giocate e partite perfette delle sue punte. Un analisi inutile all'apparenza, ogni squadra vince se gioca benissimo, il problema sta nel fatto che il Milan al contrario dell'Inter non riesce a portare a casa quelle partite che sono ruvide, che non si possono giocare con un calcio spumeggiante ma che vanno vinte con la tenacia, con la cinicità della grande squadra. La prossima partita sarà quella contro il genoa in casa, un'ottima occasione per i rossoneri per recuperare la strada verso l'europa che conta.

Nessun commento: