lunedì 3 settembre 2007

Splendida Roma, Juve al fotofinish.


In attesa dell'ultima partita della seconda giornata del campionato che vedrà il Milan affrontare a San Siro la temibile Fiorentina di Prandelli, La juve e la Roma sono appaiate in testa alla classifica con i 6 punti derivanti dalle prime due vittorie in SerieA. stasera i rossoneri cercheranno di raggiungere subito le due squadre, ma non sarà difficile, la squadra viola è infatti tenace, ricca di giovani talenti e con un allenatore capace di disporre i propri atleti in modo impeccabile in campo. Ieri chi invece ha dato ancora una volta sprazzi di gioco fantastico è stata la Roma che con un immenso Aquilani, che è decisamente l'uomo più in forma del campionato (e merita il posto da titolare contro la Francia), poi il folletto Giuly, che pare giocare nella Roma da anni e l'immortale scarpa d'oro Francesco Tottti, ha stordito un Siena incapace di reagire ai colpi dei lupi. La Roma è finalmente capace di imporsi anche con le cosidette "piccole", quelle squadre cioè che si chiudono benissimo per ripartire in contropiede, e che quindi non lasciano spazi alla manovra capitolina che avrebbe invece bisogno di fraseggiare ad alte velocità per imporre il proprio gioco. Poi però se c'è in squadra uno come Aquilani che ieri ha tirato tre bolidi: il primo alto, il secondo gol, e il terzo traversa, bhè allora è più semplice sbloccare la partita e quidni poter iniziare a giocare in velocità e sfruttando gli spazi.

A Cagliari invece una Juve molto nervosa ma anche caparbia e mai doma è riuscita a superare un ottimo Cagliari solo a tempo scaduto su un'ottima punizione di Camoranesi telecomandata sulla testa di Chiellini. I sardi hanno giocato davvero bene, con ottimi giovani a farsi spazio tra i difensori juventini, che hanno avuto non pochi problemi a fermare le punte cagliaritane, saranno infatti 2 i rigori concessi dall'arbitro alla fine del match. E se il primo può essere dubbio, il secondo è chiaro come il sole e la scenata di Zebina è veramente fuori luogo e sarà certamente punita dal giudice sportivo. Ritengo che a certi livelli bisognerebbe avere un comportamento decisamente diverso, se in campo europeo un giocatore provasse a reagire come Zebina o Chiellini penso che oltre all'espulsione entrerebbe in campo lo staff sanitario con tanto di camicie di forza. Si deve cambiare comportamento, e gli arbitri non devono temere di farsi rispettare, senza mai diventare indisponenti e maleducati. Ritornando alla partita c'è da registrare l'ottima prova di Foggia, che apparte i due penalty siglati ha giocato davvero un'ottima partita, impressionando un pò tutti e anche il CT Donadoni, che l'ha convocato per le due partite valide per la qualificazione agli Europei. Per la Juve una pedina sicuramente importantissima è stato Camoranesi, entrato nel secondo tempo ha messo lo zampino in tutti e tre i gol juventini, meritandosi così anche lui il ritorno in Azzurro. Stasera vedremo cosa faranno i rossoneri e se quindi Roma e Juve dovranno condividere il primo posto con i rossoneri o con i fiorentini.

Nessun commento: