lunedì 10 settembre 2007

Sono tutti rotti


Il riassunto di questo inizio stagione pare essere questo C'erano tante aspettative per il ritorno al grande calcio di grnadi fenomeni o ex, e invece per ora stiamo qui a parlare solo di quanto ci metteranno a recuperare. Se gli infortuni di materazzi, Pirlo, Toni, degli Inglesi Lampard e Beckam, del camerunense Eto'o non fanno tanto scalpore bhe, si parla davvero tanto dei casi di Ronaldo e Cassano. Il primo è un paio di settimane che è dato per guarito per poi scoprire che in realtà ancora sente dei dolori, ed è di oggi la notizia che il tanto osannato MilanLab ha sbagliato clamorosamente la diagnosi e Ronaldo, andato a curarsi in Brasile, non è affetto da un leggero stiramento del flessore del ginocchio ma bensì una più seria e pericolosa lesione del muscolo semitendinoso del flessore della coscia sinistra. Adesso starà nel suo paese a curarsi con una nuova tecnica chiamata "Fattore di Crescita", un concentrato di piastrine del sangue del giocatore, iniettate sul muscolo lesionato. Il fenomeno salterà quindi non solo la preannunciata Siena ma anche il primo incontro di Champions. Almeno questo sembra essere l'ultimo bollettino, perchè ad oggi non si può più dire niente con certezza, già troppe volte si è osato preannunciare un agognato rientro che poi è stato rivisto, rivisto ancora e poi smentito ulteriormente. Insomma Ronaldo è un mistero, a Milanello c'è chi ridacchia e spera di sbloccarsi in questo mesetto e riuscire a guadagnarsi la nuova fiducia della sua tifoseria a suon di gol, ovviamente parliamo di Gilardino che, con il prossimo ritorno del Fenomeno e l'arrivo di Pato ha davvero poco tempo per ritagliarsi spazi nelle gerarchie dell'attacco rossonero. L'altro caso è quello di Cassano, telenovela del calciomercato, pareva proprio che questa volta nessuno volesse prendersi l'onere di provare a rilanciare l'eterna promessa del calcio italiano, quel giocatore che è stato paragaonato a tanti campioni, ma che sin'ora è parso assomigliare più a un qualunque malavitoso di Bari vecchia che a un grande calciatore. Ora, dopo esser arrivato a Genova, in una società come la Sampdoria che ha rischiato e vuole ritrovare un grande campione, alla prima amichevole disputata in Svizzera è uscito dolorante dopo soli 45 minuti. La sua pare essere una situazione abbastanza complicata, pare infatti che il suo problema sia uno stiramento che lo costringerebbe a rimanere fuori un'altro mesetto, e se poi si deve contare che dopo l'infortunio dovrà recuperare anche la forma fisica bhè, non è un'eresia dire che lo vedremo forse fra due mesetti. Certo il barese non è fortunatissimo ma ormai pare proprio che non solo i suoi allenatori più cari 8vedi Capello) ma anche il fato lo abbia lasciato a se stesso. Tutti sperano che il ragazzo capisca, capisca che questa è la sua forse ultima possibilità per ricominciare e chi lo sa, magari ritagliarsi uno spazio per l'Europeo. Vedremo, ed aspettando lui e Ronaldo speriamo che i "sostituti" non facciano rimpiangere i due assenti

Nessun commento: