domenica 2 settembre 2007

Ibra segna e Andriano piange


Sembrava potesse finire in modo diverso l'estate del brasialiano, Adriano era proiettato verso un prestito rigenerativo, con la possibilità di ritrovarsi e ritrovare così la sua classe che, indubbiamente, da qualche parte sarà pur finita. Ma lui ha rifiutato ogni genere di prestito, forse perchè a Parma le discoteche non sono poi la fine del mondo o forse perchè sperava di essere ceduto alla squadra che voleva lui. Ma come ormai è chiaro lui vuole il Milan in caso di cessione (ha infatti rifiutato ogni cessione all'estero), ma è altrettanto chiaro che la dirigenza neroazzurra a tutto è disposta tranne che rischiare di ritrovarsi un Adriano furioso e rinvigorito nel prossimo derby. Alla fine allora questo braccio di ferro tra giocatore e società ha portato alla sua permanenza nella società di via Durini anche se a quanto pare da separato in casa. Infatti non è stato convocato per le prime due partite di campionato e non è stato clamorosamente inserito nella lista Champions. O questa è una punizione per i comportamenti sin qui tenuti dall'attaccante oppure la società spera di venderlo almeno a Gennaio e vuole evitare che il giocatore perda la possibilità di poter disputare la coppa europea con un'altro club. Mancini nel dopo gare di Empoli-Inter ha anche detto a riguardo del brasiliano "''Sono molto dispiaciuto per chi e' rimasto fuori, gli ho già detto a quattr'occhi cosa deve fare di piu', non c'e' bisogno di dirlo pubblicamente". Adesso, a dire almeno dell'allenatore interista, sta al brasiliano ritagliarsi degli spazi e cercare di riconquistare la fiducia di squadra e tifosi.

La parte sicuramente positiva della vicenda è che l'Inter ha finalmente vinto la sua prima gara ufficiale con una doppietta di Ibrahimovic che quest'anno vuole dimostrare di essere anche un capocannoniere oltre che un talento straordinario. Ancora Mancini a riguardo del match ha detto "Nel primo tempo potevamo fare anche il secondo gol. Soffrire ci stava: la squadra di casa quando e` sotto si scopre di piu` e spinge con piu` uomini. Abbiamo sofferto ma alla fine siamo stati premiati".

Nessun commento: