lunedì 17 settembre 2007

Ci piace così


E' questo il campionato che potrà appassionare tutti i tifosi indipendentemente della propria squadra del cuore. Finalmente non c'è più solo l'Inter a generare un certo interesse. E anzi se proprio si vuole essere pignoli, i neroazzurri sin'ora hanno un pò deluso ma, potrebbe essere la scarsa condizione fisica di una squadra che ha bisgono di un rodaggio più lungo per entrare in forma. La Roma invece fa il pienone di punti, 9 su 9, e si lancia con il suo capitano in vetta alla classifica. Gli acquisti estivi sono stati mirati e azzeccati. Giuly sembra che giochi nella Roma da quando era piccolo, Cicinho entra e fa l'assist per Totti e non possiamo dimenticare Juan che oltre a una buona prova in difesa (ricordiamo che la Roma non ha ancora subito gol) va a siglare un gol bellissimo, con un inserimento da dietro su cross di Totti e rete di tacco. Ma le due squadre che ha dominato l'anno scorso non sono da sole li su. C'è un'ottimo Napoli, che dopo la debacle iniziale contro il cagliari ha preso el misure a questa SerieA e con i giovanizzimi Lavezzi ed Hamsik sta giocando un buon calcio riuscendo ad ottenere due vittorie nelle utlime due giornate. Chi invece delude un pò ed ha raccolto solo 5 punti è il Milan, che rispetto all'anno scorso si trova in una posizione favolosa, visto ke l'anno passato di questi tempi, con questi risultati, avrebbe avuto -4 punti. Visto il brutto periodo he passano alcuni dei suoi giocatori, si guardi almeno il lato positivo della cosa. Se infatti Dida ormai non è più una sorpresa con i suoi numeri da circo è sicuramente preoccupante il pessimo inizio di Gilardino che, anzi che sfruttare questo periodo per ritagliarsi degli sapzi importanti, sembra faccia di tutto per convincere Ancelotti a cederlo a Gennaio. Altre squadre come Palermo e Fiorentina pareggiano e fanno dei passi avanti anche con il gioco. Chi invece è inaspettatamente in crisi è il Genoa, sembrava potesse essere una delle sorprese del campionato e invece non riesce proprio a sbloccarsi. Questa domenica deve ringraziare l'incornata di Borriello, altrimenti sarebbero stati ancora zero i gol siglati sin qui. La Juve che era partita benissimo ieri è stata fermata da una buona e cinica Udinese, con il solito Di Natale. Bisogna però dire che anche una buona parte di sfortuna, con i 3 pali colpiti e una svista dell'arbitro farina su un rigore abbastanza evidente, non hanno concesso alla banda di Ranieri di acciuffare un meritato pareggio. C'è da segnalare l'ennesima partita opaca di Del Piero che riesce a sfiorare il gol solo quando tutti gli altri sono fermi, nei calci di punizione. La prossima domenica si inizierà con i Big Matches, o almeno dovrebbero essere tali, se non altro per i nomi delle squadre, c'è infatti Roma-Juventus.

Nessun commento: