sabato 7 luglio 2007

JUVE-ANDRADE, FATTA! MILAN, BIVIO PATO.


Il grande colpo latita, alcuni giorni le notizie sono talmente inutili o così evidentemente inventate che è meglio prendersi una piccola pausa. Anche oggi sarebbe potuto essere un giorno di "siesta", ma qualcosa si muove e, come sempre ormai, grazie alla Juventus. Pare infatti che la società torinese sia riuscita a mettere le mani sul potente centrale portoghese Andrade. Con il Deportivo sembra sia stato raggiunto l'accordo economico e il giocatore è convinto della sua nuova destinazione, sa che da questo gruppo potrà nascenere una squadra che nei prossimi anni tornerà ai massimi livelli in Italia e in Europa. Sembrava che la Juve fosse stata presa in contropiede dalle contromosse del Saragoza che non aveva diminuito di un centesimo la richiesta economica, forte anche dell'interessamento del Barcellona. Invece ancora una volta i dirigenti bianconeri hanno lavorato benissimo, puntando subito su un'altro giocatore, di sicuro valore e con un costo del cartellino dimezzato. Proprio questo sembra importante, perchè il direttore generale del Palermo, Foschi, ha confermato l'interessamento della Juve per Barzagli, notificando alla stampa un'offerto della società juventina. Con questi ultimi due colpi si potrebbe anche dire che la Juve è apposto così, con ottimi difensori, a centrocampo è molto competitiva e in attacco ha pur sempre 3 campioni del mondo.

Cambiando città, andiamo a vedere cosa succede sulle sponde del Naviglio, e senza troppo stupore scopriamo che ancora nulla si è smosso rispetto a un paio di giorni fa. L'unica novità è che l'Inter sembra aver preso un certo Rivas detto "Tyson", sperando che il difensore sia soprannominato così solo per la massa muscolare e non per la violenza in campo. Come sempre il Milan invece è ancora fermo ai se, ai forse. Calderon sembra aver finalmente mollato l'idea di portare Kaka al Milan, naturalmente non può farlo As, i quali giornalisti dovranno pure mangiare in questa stagione estiva priva di scoop. E allora si inventano un fantomatica clausola recissoria che Kaka avrebbe chiesto nel nuovo contratto. La società invece è occupata nel decidere se puntare su Pato o su Sheva. Il costo del cartellino è simile, Pato costerebbe 5 milioni in meno, sarebbe una scelta ricca di incognite, dall'età del giocatore alla sua capacità di adattarsi al nostro calcio. Ma d'altro canto sarebbe anche la sfida più affascinante, il Milan con Kaka e Pato potrebbe avere la coppia di trequartisti/seconde punte più forti al mondo, niente da invidiare ai tanto osannati Ronaldinho-Messi. Vedremo, ma in molti tra i tifosi sperano che ad arrivare a San Siro sia un giovanotto con il viso un pò brufolos e con una voglia matta di far impazzire la scala del calcio e giocare affianco ai suoi idoli.

Nessun commento: