domenica 27 maggio 2007

E se fosse Ibra?


E SE FOSSE IBRA?

La domanda è lecita, sopratutto dopo le ultimissime esternazioni del tecnico rossonero Carlo Ancelotti: "c'è un isospettabile che vuole il Milan". Ne è passata di acqua sotto i ponti dall'ultima estate dove, per il caso calciopoli la scuadra rossonera non era più così appetibile da parte dei campioni. Ora invece le cose sembrano essere cambiate e i neo campioni d'Europa sono circondati da nuovi ammiratori che smaniano per giocare tra le fila rossonere. E se l'insospettabile fosse Ibrahimovic? Molti indizi portano a lui, a partire dalle scaramuccie con il presidente Moratti, stizzito dopo l'intervista del giocatore a Libero, dove sono stati fatti complimenti a Moggi e al suo modo di gestire le faccende, mentre all'Inter si è ancora lontani dall'avere una dirigenza solida e decisa, queste almeno sono el parole dello svedese. C'è anche da dire che se il Milan lo scorso anno non avesse avuto i noti problemi con la giustizia sportiva, Ibra probabilmente vestirebbe già la maglia rossonera. A questo punto quidni non rimane che aspettare l'evolversi della situazione. E' sicuro che i tifosi milanisti vedrebbero benissimo lo svedese con la casacca rosso e nera, sarebbe sicuramente, vista l'età e la classe, il perfetto sostituto di Sheva e si potrebbe integrare benissimo con il parco attaccanti milanista. Naturalmente si dubita che l'inter possa lasciar andare un giocatore di tale caratura sull'altra sponda del Naviglio, è probabile che pur di non darlo ai cugini Moratti decida di pagargli lo stipendio e fargli tagliare l'erba ad Appiano Gentile......

Nessun commento: